AnimaliLife Style

Non è meglio l’amore di un animale che l’amore per un telefono?

Viviamo in un mondo dove ogni giorno perdiamo i momenti migliori che la vita ci offre. Viviamo in un mondo dove la tecnologia ha preso il posto della realtà impossessandosi di momenti che non torneranno più e che finiremo per rimpiangere.
Dico questo per 2 semplici episodi che ho visto di recente e che sicuramente anche a voi sarà capitato di assistere. Un giorno, mentre giocavo con le mie cagnoline in una zona recintata mi è capitato di vedere alcuni ragazzi sulla trentina con i loro amici a 4 zampe. I ragazzi si bevevano la birra e giocavano al cellulare, i loro amati pelosi li guardavano speranzosi di giocare con la pallina in bocca. Mi chiederete cosa ci sia di strano.
Vi racconto un altro episodio.  Mamma e papà ai giochi di largo ghiglia con lo sguardo rivolto al telefono ed il figlioletto seduto sui giochi a guardarli… A volte basta un attimo di distrazione e  succede qualcosa di brutto.  Sarò fatta male ma durante le mie passeggiate coi cani gli unici momenti in cui tiro fuori il telefono è per fare loro alcune foto come conferma il mio profilo fb impestato di loro scatti fatti per immortalarli.
Viviamo in periodo in cui la stragrande maggioranza delle persone è perennemente connessa col mondo esterno eppure, nonostante addirittura i nostri nonni sono diventati social addicted, conosco persone che fanno eccezione e che al limite  immortalano le emozioni per poi poterle rivivere.
Quando si ha quei 5 minuti di stacco… Ci lamentiamo di come sta andando il mondo ma nella maggior parte dei casi la colpa é solo nostra.
Io e Diva al Monte Faudo,,
Bisogna dedicarsi e prendersi cura di chi amiamo e il modo migliore é dar loro la nostrapresenza. Io non sempre a causa del mio lavoro riesco regalare alle mie cagnoline una bella passeggiata rilassante ma quando sono libera é la prima cosa che faccio e se posso organizzo una giornata dedicata totalmente a loro. L’anno scorso ad esempio, le ho portate sul Monte Faudo e sul Monte Mongioie.  Due giornate ricche di  aria fresca, felicità ed assenza di telefono. Ognuno di noi dovrebbe ritagliarsi del tempo, è l’unico modo per poter staccare del tutto la spina.
Quando andai per la prima volta al Monte Faudo era uno di quei periodi no, avevo la mia cagnolina Lady ricoverata e la testa totalmente concentrata sulle sue cure. Io e Diva eravamo molto stressate e la gita al  Monte Faudo ci ha dato una giornata di respiro.
Quando qualche mese dopo organizzai per il Mongioie Lady era stata dimessa dal ricovero e si fece tutta la scalata con noi perchè anche lei meritava di staccare e non pensare a quanto sia dura passare 10 giorni in una gabbia lontana da casa.
Io Diva e Lady a Mongioie,,
Domenica scorsa ho pensato di portarle fino al santuario di Montegrazie per poter far scoprire queste bellissime sensazioni alla new entry, la bellissima Perla, lei che non so se ha mai avuto la possibilità di vivere emozioni simili in passato ma sicuramente per entrambe é stata la nostra prima lunga passeggiata in famiglia e come si può vedere dalle foto il suo sguardo é di vero entusiasmo e gratitudine e non sa che sarà l’inizio di una lunga serie ora che arriva la bella stagione. 
Perla e Diva per Montegrazie,,
Il mio consiglio e di vivere per poi non dover rimpiangere perché il tempo passa in fretta e non si può pi§ tornare indietro. Vivete cm se non c fosse un domani.

Mostra ancora

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
Close
Close