AttualitàEconomia business

Perchè Eco-nomia Emozionale?

Dopo una breve premessa introduttiva delle fonti da cui ho attinto, l’Eco-nomia Emozionale altro non è che una sorta di umanizzazione dell’economia stessa. E’ economia emozionale quando in tutte le attività quotidiane le emozioni si trasmettono con facilità senza neanche rendercene conto; ci alimentiamo di speranza irreale, la quale prontamente ci delude e, seppur ci svantaggia, continuiamo a desiderarla. Ci siamo abituati al peggio; lo abbiamo reso normale, giustificabile, mentre è necessario ricominciare a distinguere ciò che è giusto da ciò che è sbagliato. In tutto questo però aggiungo un elemento  cardine, un valore ormai ridotto, o ancora peggio, assente: l’altruismo.

Vi siete resi conto che meno pensiamo agli altri e più a livello comune, di condivisione e civiltà, ci stiamo impoverendo? E questo non succede solo economicamente, ma soprattutto emotivamente. Siamo fatti di energia e quella negativa prevale su quella positiva, generando mal contento. Come dice mio padre, oggi assistiamo ad un fenomeno strano: siamo come nel dopoguerra, ma peggio, perché non c’è nulla da costruire e le fasce più deboli sono le prime a rimetterci. 

Il punto è trovare insieme un modo per ricominciare da zero e ripartire più forti di prima. Io ho già delle idee ed un progetto, ma ve ne parlerò in uno dei prossimi articoli. 
A presto!!!

Mostra ancora

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
ENTRA NELLA COMMUNITY
The Bloggest
Close
Close