AttualitàChiacchere coi VIP

Intervista al compositore e chitarrista Amedeo Miconi

Un chitarrista di grande elevetura musicale, che in questo suo ultimo lavoro discografico si è avvalso della collaborazione di musicisti di fama internazionale, trai quali spiccano JENNIFER BATTEN (Michael Jackson, JeffBeck), MEL COLLINS, (King Crimson, Dire Staits), JOHN GIBLIN, (Simple Minds, Peter Gabriel).
Come è mio solito procedere, chiedo ad Amedeo di raccontarmi qualche momento del suo esordio e di ciò che più lo ha segnato nella sua carriera musicale. 
Amo ascoltare e trovo sia sempre interessante che l’intervista sia una piacevole conversazione. Senza schemi prefissati.

Amedeo inizia a raccontarmi di quando da bambino, ascoltava Bee Gees e Beatles, di quando in quei momenti si isolava e passava delle ore chiuso un una stanza ad ascoltare i Mostri Sacri della Grande Musica.
Ogni occasione era buona per vivere un momento con la musica.
Mi racconta di quando aveva otto anni e scappava nella casa del suo vicino di casa per spiare i vinile. Il papà di questo ragazzo era un DJ. 
Erano album Anni Ottanta e… scorgo l’entusiasmo di quei momenti, nella sua voce:
“Cercavo i dischi dei chitarristi che avevano suonato con altri artisti e quell’emozione era impagabile”.
Che meraviglia sapere dalle parole di chi oggi è un artista affermato, come l’esigenza di Cercare e Volere sia in grado di trasformare nel Fare, azioni insolite… in un bambino di soli otto anni.
E’ chiara la necessità di voler vivere quella passione, di ricercarla sin dall’inizio e di avere la risolutezza di farla diventare una professione. Di fare di essa una professione riconosciuta a livello internazionale.
Come chi è Grande, Amedeo mi parla con estrema disponibilità e gentilezza.
Continuiamo a disquisire piacevolmente di come la musica, purtroppo, sia vissuta più come un sottofondo.
I ritmi di questa vita ci portano a correre costantemente e a non trovare sempre il tempo per godersi un Momento.
La musica è diventata per tanti un sottofondo, si… che Amedeo definisce magicamente “il sottofondo della nostra vita”.E con questo pensiero gli chiedo quali sono i suoi progetti per il futuro.Vorrebbe portare un live in Italia entro l’anno, che molto probabilmente sarà realizzato in primavera.
Amedeo Miconi Inizia a suonare la chitarra molto presto e la sua formazione è da autodidatta, fino alla sua iscrizione all’università della musica di Roma.
Ha partecipato a programmi tv nazionali tra i quali “La Grande Notte del Lunedì” di Rai2.
Ha accompagnato dal vivo, Audio2, Luca Barbarossa, Francesca Alotta, Sergio Caputo, Stefano Di Battista, Max Giusti
Per due anni ha fatto parte dello staff del “Tour Music Fest”, in collaborazione con Giampaolo Rosselli, FrancoFasano, Luca Pitteri, Mogol, e come chitarrista della house band del festival.
Collabora da diversi anni con la Rai, alla realizzazione di sottofondi musicali per programmi televisivi e radiofonici,come: “Cominciamo bene”, “La vita in diretta”, “Alle falde del Kilimangiaro”, “Geo & Geo”, “Uno mattina”, “A sua immagine”, “Pianeta dimenticato” e alla realizzazione di sottofondi musicali e sigle per i dvd allegati alla Gazzetta dello Sport.

Nel 2016 realizza l’album strumentale “Rockvirus” per Videoradio. Il disco vanta la presenza di ospiti internazionali illustri, quali Jennifer Batten, (Michael Jackson, Jeff Beck, ecc…), Mel Collins, (King Crimson, Dire Straits, Alan Parsons Project, ecc…), John Giblin, (Simple Minds, Peter Gabriel, Phil Collins, ecc…), e musicisti italiani che lavorano spesso al fianco di grandi artisti nazionali ed internazionali, come Salvatore Scorrano, (Steve Phillips, Direstraits, Loretta Goggi, ecc), Gigi Zito, (Nada, Gianni Bella, ecc…) e Salvatore Leggieri, (Renato Carosone, LucioDalla, Max Giusti, ecc…), alle batterie, Mario Guarini, (Claudio Baglioni, Samuele Bersani, Gino Paoli, ecc…) albasso, Primiano Di Biase, (Dire Straits, Neri Marcoré, Richard Bennet, ecc…) alle tastiere, al piano alle riprese delsuono, Stefano Maggio, (Popstars, Jennifer, Kirchheim, ecc ), alle tastiere e al programming. 

Questo… per raccontare in breve, la brillante carriera di Amedeo.
Mi regala una perla che riguarda l’album Rockvirus, dicendomi di aver composto un brano dedicato al padre, deceduto da poco. Questo brano sarà nella tracklist. 

Ringrazio Amedeo per il tempo che mi ha dedicato e per la sua disponibilità.

Auguro ad Amedeo Miconi 

BUONA STRADA!

Amanda Fagiani

Back to top button
Close